Segna-Libri: “Colpisci il tuo cuore”


Amélie Nothomb "Il commesso"

Nel titolo sono abilmente riassunte le vicende di vita dei personaggi del romanzo, le loro luci e le loro ombre. Sentirsi desiderati, amati, valorizzati è il tema centrale del romanzo, come della vita. Non sempre, tuttavia, le relazioni sono ciò che sembrano e la protagonista va nella direzione opposta a quella a cui dice di tendere: Diane si confronta con l’amore, l’odio, il disprezzo in alcune relazioni di vita fondamentali: quella con la madre e il padre, con la sorella e il fratello, con l’amica e con colei che crede essere una seconda madre, un modello umano e professionale: il disprezzo esterno sembra essere il riflesso di quello interiore e il suo desiderio di aiutare gli altri, il bisogno di aiutare se stessa. La protagonista, infine, comprenderà che ciò di cui ha più paura non è in realtà che il male minore e, accettando le proprie contraddizioni, imparerà anche il proprio valore, recuperando in altro modo ciò che sembrava perduto.

#segnalibri #BenedettaPazzagli

15 visualizzazioni

Copyright Rachele Bindi  © 2015

PROPRIETA' INTELLETTUALE

I contenuti di questo sito sono riproducibili esclusivamente citando l’autore e la fonte, includendo un link attivo diretto alla pagina dell’articolo, e solamente per fini non commerciali.

DISCLAIMER IMMAGINI

Quasi tutte le foto o immagini presenti attualmente nel sito (ove non diversamente indicato sulla foto stessa) sono situate su internet e costituite da materiale largamente diffuso e ritenuto di pubblico dominio. Su tali foto ed immagini il sito non detiene, quindi, alcun diritto d’autore e non è intenzione dell’autore del sito di appropriarsi indebitamente di immagini di proprietà altrui, pertanto, se detenete il copyright di qualsiasi foto, immagine o oggetto presente, oggi ed in futuro, su questo sito, o per qualsiasi problema riguardante il Diritto d’Autore, inviate subito una e-mail all’indirizzo info@rachelebindi.it indicando i vs. dati e le immagini in oggetto così che si possa risolvere rapidamente il problema (ad esempio, con l’inserimento, gratuito e permanente, del nome dell’autore), oppure rimuovere definitivamente la foto (o altro).

  • Facebook B&W