Segna-Libri: “Mali minori”


Simone Lenzi “Mali minori” Edizioni Laterza 2016

“Fare un giro in libreria vale sempre un viaggio”: memore di questo consiglio di una collega libroterapeuta del nostro gruppo, mi sono incontrata con “Mali Minori”: nel leggerne qualche stralcio, ho subito pensato che il viaggio valeva davvero! Questo è un piccolo libro, non solo per le pagina, un centinaio, ma per la raccolta di piccole storie, minori, appunto, come i mali che racconta, e tuttavia, a mio avviso, preziose perché comuni all’esperienza di ognuno. E’ un libro per chi pensa che la brevità non sia necessariamente sinonimo di superficialità o si sente semplicemente in difficoltà di fronte a volumi più impegnativi. L’autore racconta con efficace ironia e talora in dialetto livornese, le storie di bambini divenuti adulti che portano con sé alcuni ricordi della loro infanzia: ricordi che hanno lasciato tracce nelle loro vite e hanno indirizzato le loro scelte : “iniquità minime subite nei primi anni di vita, piccole catastrofi esistenziali che, per quanto non abbiano esiti tragici, basterebbero da sole a giustificare in coloro che ne furono vittime l’aver maturato, in età adulta, se non una visione pessimistica della vita, almeno un certo disincanto per le cose del mondo”. Questo è un libro che accoglie e concilia gli opposti che sono in noi, apre a prospettive insolite e creative, che sorprendono per la loro profonda umanità. Da leggere.

#segnalibri #BenedettaPazzagli

47 visualizzazioni0 commenti
  • Facebook B&W