Copyright Rachele Bindi  © 2015

PROPRIETA' INTELLETTUALE

I contenuti di questo sito sono riproducibili esclusivamente citando l’autore e la fonte, includendo un link attivo diretto alla pagina dell’articolo, e solamente per fini non commerciali.

DISCLAIMER IMMAGINI

Quasi tutte le foto o immagini presenti attualmente nel sito (ove non diversamente indicato sulla foto stessa) sono situate su internet e costituite da materiale largamente diffuso e ritenuto di pubblico dominio. Su tali foto ed immagini il sito non detiene, quindi, alcun diritto d’autore e non è intenzione dell’autore del sito di appropriarsi indebitamente di immagini di proprietà altrui, pertanto, se detenete il copyright di qualsiasi foto, immagine o oggetto presente, oggi ed in futuro, su questo sito, o per qualsiasi problema riguardante il Diritto d’Autore, inviate subito una e-mail all’indirizzo info@rachelebindi.it indicando i vs. dati e le immagini in oggetto così che si possa risolvere rapidamente il problema (ad esempio, con l’inserimento, gratuito e permanente, del nome dell’autore), oppure rimuovere definitivamente la foto (o altro).

  • Facebook B&W

Segna-Libri: “La parte dell'altro”

September 4, 2018

Eric Emmanuel Schmitt, "La parte dell'altro" 

 

Luci e ombre appartengono ad ognuno di noi e i mostri ci abitano, anche se spesso è più facile riconoscerli negli altri. Il romanzo esplora due possibili vite di Hitler, il mostro per eccellenza, che ha segnato la nostra storia e la nostra vita: come sarebbe stato il XX secolo se la posto di un Hitler “cattivo” ci fosse stato un Hitler “sufficientemente buono”? Lontano dalle facili generalizzazioni, il libro esplora la complessità dell’animo umano, approfondendone gli aspetti affettivi e caratteriali. Attraverso “il gioco” delle vite parallele – che come ogni vero gioco è una cosa seria – l’autore ci invita ad ampliare i nostri punti di vista e a rendere più flessibili le nostre prospettive, aprendoci a domande che non hanno risposta immediata. Questo ci sembra particolarmente prezioso in un tempo in cui è facile farsi guidare dalla corrente, piuttosto che rivendicare un proprio pensiero e una propria responsabilità, perché “nessuno ha il potere sulle circostanze, ma tutti lo hanno sulle proprie scelte”.

 

 

 

 

 

Please reload

Search By Tags
Please reload

Archivio
Please reload

Follow Us
  • Facebook Basic Square
  • Twitter Basic Square
  • Google+ Basic Square