Copyright Rachele Bindi  © 2015

PROPRIETA' INTELLETTUALE

I contenuti di questo sito sono riproducibili esclusivamente citando l’autore e la fonte, includendo un link attivo diretto alla pagina dell’articolo, e solamente per fini non commerciali.

DISCLAIMER IMMAGINI

Quasi tutte le foto o immagini presenti attualmente nel sito (ove non diversamente indicato sulla foto stessa) sono situate su internet e costituite da materiale largamente diffuso e ritenuto di pubblico dominio. Su tali foto ed immagini il sito non detiene, quindi, alcun diritto d’autore e non è intenzione dell’autore del sito di appropriarsi indebitamente di immagini di proprietà altrui, pertanto, se detenete il copyright di qualsiasi foto, immagine o oggetto presente, oggi ed in futuro, su questo sito, o per qualsiasi problema riguardante il Diritto d’Autore, inviate subito una e-mail all’indirizzo info@rachelebindi.it indicando i vs. dati e le immagini in oggetto così che si possa risolvere rapidamente il problema (ad esempio, con l’inserimento, gratuito e permanente, del nome dell’autore), oppure rimuovere definitivamente la foto (o altro).

  • Facebook B&W

Segna-Libri: “La regola dei pesci”

November 9, 2017

Giorgio Scianna "La regola dei pesci" Einaudi

 

Estate. 

Quattro amici vanno in Grecia a trascorrere le loro vacanze, ma in realtà la Grecia si rivelerà solo la prima tappa di un viaggio che ha come destinazione la Siria dove i giovani vogliono arruolarsi per diventare militanti di gruppi terroristici.

La loro decisione nasce dall’idea che le loro vite siano piatte e prive di eventi emozionanti e viene presa dopo la visione di video, scaricati da Internet, che pubblicizzavano questa scelta fatta da ragazzi come loro.

Durante questo viaggio i quattro amici si troveranno a fare i conti con la paura, l’esclusione, la morte ma godranno della sensazione unica e “mitica” di essere “un corpo solo”, “come i pesci che si muovono in gruppo senza scontrarsi e senza perdere nessuno, fidandosi semplicemente del movimento degli altri”.

Questa storia mi ha coinvolto per l’attualità dei temi trattati e per la capacità dell’autore di descrivere i pensieri e gli stati d’animo che portano tanti ragazzi a fare scelte così radicali.

 

 

 

 

Please reload

Search By Tags
Please reload

Archivio
Please reload

Follow Us
  • Facebook Basic Square
  • Twitter Basic Square
  • Google+ Basic Square