• Rachele Bindi

Segna-Libri: “Taccuino delle piccole occupazioni”


Graziano Graziani "Taccuino delle piccole occupazioni"

«Girolamo è nato il 29 febbraio, in un giorno che non esiste. O meglio, non è che non esiste, esiste ogni quattro anni, un giorno nato per convenzione per farsi tornare i conti di un calcolo sbagliato. Questo e altri indizi fanno sembrare a Girolamo la sua esperienza umana come qualcosa di particolarmente infondato».

Girolamo rifiuta tutte le idee preconfezionate, quelle vestite da assoluta normalità. Con le sue riflessioni ci accompagna nella sua vita privata, nel suo quartiere e nei rapporti con gli altri.

Insieme a Girolamo ci ritroviamo a confrontarci con le occasioni mancate, sui cambiamenti che a volte ci piacciono e più spesso no. Incontrando Viola abbiamo occasione di ripensare all'amore, a quello vissuto e perduto, che ci fa sognare vite diverse dalla nostra e a volte serve ad apprezzare proprio ciò che già abbiamo.


Girolamo soffre di narcolessia, un disturbo che lo porta ad addormentarsi all’improvviso e che si acuisce quando lui si trova a prendere una decisione.

La durata del sonno e il livello di stordimento che ne deriva sono proporzionali all’importanza della decisione da prendere.

Anche con il tempo Girolamo ha qualche difficoltà, riesca a perderne la cognizione e a confondere ciò che è appena successo con eventi del passato.

Un uomo spaesato, come talvolta lo siamo tutti, a cui capita di perdersi nelle sue riflessioni.

Un uomo solo, che non frequenta quasi più nessuno se non un orologiaio con cui ha un frammentato e bislacco dialogo, non ha figli, non ha parenti.

Come alcuni grandissimi personaggi letterari, Girolamo è convinto dell’esistenza del suo doppio, che crede viva nella sua stessa città. E mentre si interroga sul suo Doppelgänger si appassiona, senza mai diventare esperto, di astrofisica, cosmologia, esobiologia e si fa visitare da dottori che non sanno del tutto come aiutarlo.

A me il taccuino di Girolamo ha fatto venire la voglia di ricominciare a segnare le mie strampalate riflessioni sulla mia agenda, fammi sapere se farà lo stesso effetto anche a te.



#segnalibri #RacheleBindi #taccuinodellepiccoleoccupazioni #grazianograziani

138 visualizzazioni0 commenti

Post recenti

Mostra tutti
  • Facebook B&W