Segna-Libri: “La figlia oscura”


Elena Ferrante “La figlia oscura” E/O Edizioni 2006

Cosa significa essere madre? Può una madre essere “snaturata”? Leda riscopre i molteplici volti del suo essere madre e del suo essere figlia attraverso uno specchio a lei offerto - madre e figlia che giocano sulla spiaggia – medium per un altro tipo di viaggio, più profondo. I rispecchiamenti tra Leda, la giovane madre Nina e la vecchia bambola Nani, in un gioco di nomi e di identità, permetteranno alla protagonista di rileggere la propria storia e di confrontarsi con la propria solitudine e con le proprie ombre, passate e presenti. Solo allora Leda conoscerà la leggerezza e il dolore della mancanza, il lato chiaro e il lato oscuro delle sue relazioni più intime e potrà accogliere la vita, senza bisogno di comprenderla pienamente.

#segnalibri #BenedettaPazzagli

14 visualizzazioni

Copyright Rachele Bindi  © 2015

PROPRIETA' INTELLETTUALE

I contenuti di questo sito sono riproducibili esclusivamente citando l’autore e la fonte, includendo un link attivo diretto alla pagina dell’articolo, e solamente per fini non commerciali.

DISCLAIMER IMMAGINI

Quasi tutte le foto o immagini presenti attualmente nel sito (ove non diversamente indicato sulla foto stessa) sono situate su internet e costituite da materiale largamente diffuso e ritenuto di pubblico dominio. Su tali foto ed immagini il sito non detiene, quindi, alcun diritto d’autore e non è intenzione dell’autore del sito di appropriarsi indebitamente di immagini di proprietà altrui, pertanto, se detenete il copyright di qualsiasi foto, immagine o oggetto presente, oggi ed in futuro, su questo sito, o per qualsiasi problema riguardante il Diritto d’Autore, inviate subito una e-mail all’indirizzo info@rachelebindi.it indicando i vs. dati e le immagini in oggetto così che si possa risolvere rapidamente il problema (ad esempio, con l’inserimento, gratuito e permanente, del nome dell’autore), oppure rimuovere definitivamente la foto (o altro).

  • Facebook B&W