• Benedetta Pazzagli

Segna-Libri: “La figlia oscura”


Elena Ferrante “La figlia oscura” E/O Edizioni 2006

Cosa significa essere madre? Può una madre essere “snaturata”? Leda riscopre i molteplici volti del suo essere madre e del suo essere figlia attraverso uno specchio a lei offerto - madre e figlia che giocano sulla spiaggia – medium per un altro tipo di viaggio, più profondo. I rispecchiamenti tra Leda, la giovane madre Nina e la vecchia bambola Nani, in un gioco di nomi e di identità, permetteranno alla protagonista di rileggere la propria storia e di confrontarsi con la propria solitudine e con le proprie ombre, passate e presenti. Solo allora Leda conoscerà la leggerezza e il dolore della mancanza, il lato chiaro e il lato oscuro delle sue relazioni più intime e potrà accogliere la vita, senza bisogno di comprenderla pienamente.

#segnalibri #BenedettaPazzagli

16 visualizzazioni0 commenti

Post recenti

Mostra tutti
  • Facebook B&W