Segna-Libri: "Mi chiamo Lucy Barton”


Elizabeth Strout "Mi chiamo Lucy Barton" Einaudi 2016

In questo bellissimo romanzo la Strout (Premio Pulitzer per "Olive Kitteridge") dipinge attraverso un racconto struggente l'amore tra una madre e una figlia. Le due si incontrano dopo molti anni in occasione del ricovero in ospedale della protagonista, in questi cinque giorni ritrovano, in un dialogo ricco di storie e personaggi del passato, il sentimento che le unisce nonostanze la desolazione dell'infanzia di Lucy e della sua famiglia.

Non c'è giudizio, non c'e' rabbia, questa storia arriva dritta al lettore intrisa di forza e poesia. A tratti arriva con una potenza tale da togliere il fiato.

Assolutamente da leggere.

#segnalibri #BarbaraVenturini

12 visualizzazioni

Copyright Rachele Bindi  © 2015

PROPRIETA' INTELLETTUALE

I contenuti di questo sito sono riproducibili esclusivamente citando l’autore e la fonte, includendo un link attivo diretto alla pagina dell’articolo, e solamente per fini non commerciali.

DISCLAIMER IMMAGINI

Quasi tutte le foto o immagini presenti attualmente nel sito (ove non diversamente indicato sulla foto stessa) sono situate su internet e costituite da materiale largamente diffuso e ritenuto di pubblico dominio. Su tali foto ed immagini il sito non detiene, quindi, alcun diritto d’autore e non è intenzione dell’autore del sito di appropriarsi indebitamente di immagini di proprietà altrui, pertanto, se detenete il copyright di qualsiasi foto, immagine o oggetto presente, oggi ed in futuro, su questo sito, o per qualsiasi problema riguardante il Diritto d’Autore, inviate subito una e-mail all’indirizzo info@rachelebindi.it indicando i vs. dati e le immagini in oggetto così che si possa risolvere rapidamente il problema (ad esempio, con l’inserimento, gratuito e permanente, del nome dell’autore), oppure rimuovere definitivamente la foto (o altro).

  • Facebook B&W