Segna-Libri: “Lacrime di sale”


Pietro Bartolo e Lidia Tilotta “Lacrime di sale” Mondadori 2016

Questo è un libro sul dolore ma anche sull’amore, sulla morte ma anche sulla vita, su due bambini che crescono ognuno col proprio dolore e che, proprio perché riconoscono in sé la fragilità, sanno accogliere quella altrui. Freddo, vuoto, solitudine, calore, accoglienza, rifugio sono esperienze che i personaggi del libro attraversano e noi con loro, alla ricerca di un senso, di una direzione, che muta ogni volta. Con loro sperimentiamo la nostalgia di ciò che fa bene e anche di ciò che fa male e comprendiamo come “un segreto condiviso trasforma un incontro in una cosa importante”. La paura di un dolore più grande può diventare una forza prima non sentita, il gioco diventare vita vera e la scomparsa del dolore e dell’amore il motivo che spinge a ricercarli di nuovo. Le lacrime di gioia e di tristezza del bambino diventano nostre e leggere e scrivere sono luoghi per sopravvivere, per mettersi al riparo, ma anche per incontrarsi nelle parole dell’altro, infine per accogliere e perdonare.

#segnalibri #BenedettaPazzagli

13 visualizzazioni0 commenti
  • Facebook B&W