Cerca

Segna-Libri: “La lettrice scomparsa”

Fabio Stassi "La lettrice scomparsa" Sellerio Se siete dei lettori forti amerete questo romanzo, perchè i riferimenti letterari al suo interno sono così tanti e così bene posizionati da farvi sentire a casa. Se invece non conoscete i numerosi romanzi che il bibliocounselor suggerisce alle sue clienti e gli altri che compaiono tra le pagine, sarete incuriositi e vi ritroverete con una lunga lista di libri da leggere. Se amate i gialli, ne avete davanti uno veramente coinvolgente, se non li amate, vi lascerete trasportare dai racconti delle donne che vanno a cercare aiuto nella letteratura. Un romanzo splendido sul potere curativo dei libri. #segnalibri #RacheleBindi

Segna-Libri: “Lacrime di sale”

Pietro Bartolo e Lidia Tilotta “Lacrime di sale” Mondadori 2016 Questo è un libro sul dolore ma anche sull’amore, sulla morte ma anche sulla vita, su due bambini che crescono ognuno col proprio dolore e che, proprio perché riconoscono in sé la fragilità, sanno accogliere quella altrui. Freddo, vuoto, solitudine, calore, accoglienza, rifugio sono esperienze che i personaggi del libro attraversano e noi con loro, alla ricerca di un senso, di una direzione, che muta ogni volta. Con loro sperimentiamo la nostalgia di ciò che fa bene e anche di ciò che fa male e comprendiamo come “un segreto condiviso trasforma un incontro in una cosa importante”. La paura di un dolore più grande può diventare un

Segna-Libri: “Schiava di Picasso”

Osvaldo Guerrieri "Schiava di Picasso" Neri Pozza I romanzi possono servire a viaggiare nel tempo e nello spazio. Con questo, ci spostiamo nella Parigi degli anni Trenta. Sorseggiando qualcosa al Deux Magots saremo testimoni del primo incontro tra Pablo Picasso e Dora Maar e nello scorrere delle pagine vedremo, come in un film, tutta la loro storia d’amore. Un amore difficile, in un periodo reso assurdo dalla guerra, reso folle dal gruppo di surrealisti che circonda la coppia, reso doloroso dal narcisismo di un uomo per cui tante donne erano disposte a piangere. Di Dora Maar conosciamo le umiliazioni e la follia, tra queste pagine avremo modo di entrare diversamente nella Parigi di quegli an

Segna-Libri: “Un bene al mondo”

Andrea Bajani “Un bene al mondo” Einaudi 2016 Questo è un libro sul dolore ma anche sull’amore, sulla morte ma anche sulla vita, su due bambini che crescono ognuno col proprio dolore e che, proprio perché riconoscono in sé la fragilità, sanno accogliere quella altrui. Freddo, vuoto, solitudine, calore, accoglienza, rifugio sono esperienze che i personaggi del libro attraversano e noi con loro, alla ricerca di un senso, di una direzione, che muta ogni volta. Con loro sperimentiamo la nostalgia di ciò che fa bene e anche di ciò che fa male e comprendiamo come “un segreto condiviso trasforma un incontro in una cosa importante”. La paura di un dolore più grande può diventare una forza prima non

Fantasie d'autore

Quando stiamo scegliendo un libro da leggere su cosa ci basiamo? Facciamo parte della categoria “leggi trama” o della categoria “chi è costui”? Basta girare per le librerie per notare persone che preferiscono l’una o l’altra o altrimenti chiedono consiglio al buon libraio che pazientemente cerca di trovare un libro giusto. Personalmente il titolo è la cosa che mi colpisce di più e mai ho basato la mia scelta sull’autore o su chi fosse l’autore (a meno che già non avessi letto qualche suo romanzo). Proprio per questo e in seguito alla grande polemica su Elena Ferrante (pseudonimo e scrittrice/scrittore di vari romanzi tra cui “L’amica geniale” e seguenti) mi sono chiesta quanto possano influi

Copyright Rachele Bindi  © 2015

PROPRIETA' INTELLETTUALE

I contenuti di questo sito sono riproducibili esclusivamente citando l’autore e la fonte, includendo un link attivo diretto alla pagina dell’articolo, e solamente per fini non commerciali.

DISCLAIMER IMMAGINI

Quasi tutte le foto o immagini presenti attualmente nel sito (ove non diversamente indicato sulla foto stessa) sono situate su internet e costituite da materiale largamente diffuso e ritenuto di pubblico dominio. Su tali foto ed immagini il sito non detiene, quindi, alcun diritto d’autore e non è intenzione dell’autore del sito di appropriarsi indebitamente di immagini di proprietà altrui, pertanto, se detenete il copyright di qualsiasi foto, immagine o oggetto presente, oggi ed in futuro, su questo sito, o per qualsiasi problema riguardante il Diritto d’Autore, inviate subito una e-mail all’indirizzo info@rachelebindi.it indicando i vs. dati e le immagini in oggetto così che si possa risolvere rapidamente il problema (ad esempio, con l’inserimento, gratuito e permanente, del nome dell’autore), oppure rimuovere definitivamente la foto (o altro).

  • Facebook B&W