Cerca

Segna-Libri: “Lacci”

Domenico Starnone "Lacci" Einaudi Leggere questo libro è un modo per riflettere sulle prospettive divergenti che possiamo utilizzare per raccontarci la vita: le tre voci narranti tirano il lettore dalla loro parte, lo avvincono e lo sorprendono con soluzioni inattese; tutte lo spingono ad interrogarsi sui significati dei legami - lacci appunto - del proprio vivere: e interrogarsi, senza necessariamente darsi una risposta risolutiva, è ciò di cui abbiamo bisogno per sentirci vivi. #segnalibri #BenedettaPazzagli

Segna-Libri: “Io prima di te”

Jo Jo Moyes "Io prima di te" Mondadori Io prima di te è un romanzo che riesce in modo autentico a "toccare" il lettore , portandolo in una storia che affronta il delicato tema del suicidio assisistito. E' la storia di un incontro fra una ragazza che ha scelto di vivere in un mondo conosciuto, sicuro, senza rischi della provincia americana e un uomo che, dopo aver vissuto il successo e la ricchezza, all'improvviso a causa di un incidente si ritrova in una vita diversa su una sedia a rotelle senza più "joie de vivre". Un incontro che cambierà le vite dei due protagonisti. E' un bellissimo libro che ci parla di vita e morte, che diverte, addolora e commuove riuscendo a lasciare un dono prezioso

Segna-Libri: “Wild”

Cheryl Strayed "Wild" Piemme Questo romanzo autobiografico, da cui è stato tratto anche l'omonino film, racconta il viaggio che la protagonista decide di fare a 26 anni nelle montagne selvagge dell'America del Nord dopo la morte prematura della madre. Una storia di avventura e formazione, toccante ed intensa. Un trekking (il leggendario PCT) alla ricerca di sè, dove negli spazi incontaminati della natura selvaggia tra dirupi, torrenti impetuosi, orsi, caldo e freddo estremi Cheryl prova l'impresa di assimilare il dolore attraverso il cammino per trasformarlo in nuova energia vitale e ri-trovarsi. #segnalibri #BarbaraVenturini

Segna-Libri: “Carne e sangue”

Micheal Cunningam "Carne e Sangue" Bompiani Questo libro ci parla del "Sogno Americano": di quanta carne, e di quanto sangue, è fatto? L'autore lo racconta attraverso le vicende nell'arco di un secolo di una famiglia americana di origine greca, gli Stassos : si susseguono le generazioni e le azioni compiute dai "figli" sarebbereo state impensabili solo una generazione prima della loro.Un universo di destini e mondi diversi che si scontrano e si incontrano apparentemente liberi di muoversi ed allo stesso tempo come già "pre-destinati", alla ricerca di ua felicità semplice ma così difficile e forse impossibile da raggiungere. E' il romanzo che preferisco di questo grande scrittore contemporane

Segna-Libri: “L'amica geniale”

Elena Ferrante "L'amica geniale" Edizioni E/O Il libro si compone di quattro volumi che scorrono veloci e avvincenti nella lettura. E’ la storia di un’amicizia che dura una vita e del mondo che cambia intorno alle protagoniste: due donne, due identità che spesso appaiono nel testo come una sola, che si nutre di aspetti contrastanti necessari alla sua realizzazione. Le fasi della vita delle protagoniste, dall’infanzia alla vecchia, sono narrate abilmente con sfumature introspettive sulla psicologia femminile e maschile: il lettore sperimenta, con i protagonisti, sentimenti diversi, intensi tutti, fino alla riconciliazione finale, aperta a molteplici interpretazioni. #segnalibri #BenedettaPaz

Segna-Libri: “Il responsabile delle risorse umane”

A. B. Yehoshua "Il responsabile delle risorse umane" Einaudi Cosa ci rimane se non la nostra umanità? Questa è la domanda che guida “la passione in tre atti” che i lettori intraprendono con il protagonista: pagina dopo pagina, in pellegrinaggio con i personaggi del romanzo, le loro trasformazioni, l’intrecciarsi di forme reali e simboliche di vita e di morte, la discesa nelle profondità di se stessi e l’esperienza del proprio limite, anche i lettori scoprono che è possibile fare esperienza di una solidarietà autentica, oltrepassare il senso del dovere e il senso di colpa e, finalmente purificati, scoprirsi umanamente vivi. #segnalibri #BenedettaPazzagli

Segna-Libri: “Il negativo dell'amore”

Maria Paola Colombo "Il negativo dell'amore" Mondadori La diversità raccontata tra le pagine di questo libro è arricchente, vera, pulita. Cica, bambina che cresce con la fobia dell'acqua ha un segreto amaro sulle spalle e si ritrova a condividerlo con un padre agghiacciato dalla sofferenza, che non parla più e non la guarda mai. E poi c'è Walker che racconta la vita nella sua semplicità e spontaneità, nella bellezza delle cose che contano veramente come una lettera d'amore da custodire vicino al cuore e un fratello a cui affidare tutto il proprio affetto. #segnalibri #RosaBlasetti

Segna-Libri: “E venne chiamata Due cuori”

Marlo Morgan "E venne chiamata Due cuori" BUR Ed. Il cammino della protagonista tra gli aborigeni dell’Outback, entroterra australiano: emozioni intense per questo percorso coinvolgente che diventa un vero e proprio percorso di vita alla ricerca di se stessi. Marlo Morgan, l’autrice, racconta con passione una storia vera, la sua, la storia di un viaggio, di un cambiamento che porta con sè la scoperta delle cose importanti della vita, che illumina sul legame dell'uomo con la terra e con tutti i suoi abitanti, umani e non. Impossibile non rimanerne colpiti nel profondo. #segnalibri #RosaBlasetti

I have a dream (Sogno di una bibliotecaria scolastica)

Si dice che ”il primo amore non si scorda mai” ed io, parafrasando, dico che la prima emozione provata leggendo un libro non la scorderò mai! Lettrice precoce, a sette anni sono entrata in un mondo fantastico ed emotivamente coinvolgente dove tutti i pensieri negativi e le piccole grandi ansie infantili si annullavano ed io scoprivo non solo il piacere della lettura, ma anche la passione. In un battibaleno sono diventata una"librodipendente". Macinavo Km a piedi per raggiungere quelle poche e mal rifornite biblioteche comunali ed insistevo per prendere quei pochi e appetibili libri nella biblioteca della mia scuola media (erano gli anni in cui non c'era ancora la cultura della lettura, figur

Copyright Rachele Bindi  © 2015

PROPRIETA' INTELLETTUALE

I contenuti di questo sito sono riproducibili esclusivamente citando l’autore e la fonte, includendo un link attivo diretto alla pagina dell’articolo, e solamente per fini non commerciali.

DISCLAIMER IMMAGINI

Quasi tutte le foto o immagini presenti attualmente nel sito (ove non diversamente indicato sulla foto stessa) sono situate su internet e costituite da materiale largamente diffuso e ritenuto di pubblico dominio. Su tali foto ed immagini il sito non detiene, quindi, alcun diritto d’autore e non è intenzione dell’autore del sito di appropriarsi indebitamente di immagini di proprietà altrui, pertanto, se detenete il copyright di qualsiasi foto, immagine o oggetto presente, oggi ed in futuro, su questo sito, o per qualsiasi problema riguardante il Diritto d’Autore, inviate subito una e-mail all’indirizzo info@rachelebindi.it indicando i vs. dati e le immagini in oggetto così che si possa risolvere rapidamente il problema (ad esempio, con l’inserimento, gratuito e permanente, del nome dell’autore), oppure rimuovere definitivamente la foto (o altro).

  • Facebook B&W