Cerca

Segna-Libri: “La vita sessuale dei nostri antenati”

Bianca Pitzorno "LA VITA SESSUALE DEI NOSTRI ANTENATI (Spiegata a mia cugina Lauretta che vuol credersi nata per partenogenesi)" Mondadori La storia è ambientata alla fine degli anni Settanta, ma racconta le vicende di più generazioni appartenenti ad un'unica nobile famiglia. Il filo conduttore che sostiene la narrazione e che si pone sullo sfondo dell'intera vicenda è "la vita sessuale" intesa come l'insieme dei segreti, dell'intimità e della vera identità degli esseri umani. Una storia intensa e coinvolgente raccontata dagli occhi di Ada, femminista convinta, sensibile, amante della Grecità che, rimasta orfana all'età di tre anni, viene cresciuta dalla "rigida" nonna Ada e dall'amabile zio

Segna-Libri: “Tutta la luce che non vediamo”

Anthony Doerr "Tutta la luce che non vediamo" Rizzoli "Un romanzo intricato e fantasioso, ispirato agli orrori della Seconda Guerra Mondiale e scritto in brevi ed eleganti capitoli che esplorano la natura umana e la potenza contraddittoria della tecnologia" Premio Pulitzer 2015 Come si salva l'uomo dal male, dall'Ombra? Con lo slancio verso il bello, insito nella natura umana: un romanzo che ci fa riflettere sul perchè la vita vada vissuta nonostante tutto, sui valori profondi, sui legami, sulla possibilità di affrontare qualunque avversità. Un romanzo che ricorda una parte dolorosa della nostra storia collettiva, ma invece di indugiare sui fatti ci porta a riflettere sul senso profondo dell

Segna-Libri: “Caos calmo”

Sandro Veronesi "Caos calmo" Bompiani Un uomo osserva il mondo dalla sua macchina parcheggiata di fronte alla scuola della figlia , dopo che la sua vita cambia in seguito la morte improvvisa della moglie, in questo momento di "sospensione" necessaria forse per elaborare il lutto scopre rimanendone "osservatore esterno" la zona d'ombra degli altri, di colleghi, amici, familiari, della propria vita Caos calmo, vincitore del premio strega, è un bellissimo romanzo, realista, emozionante ed intenso; scritto con un linguaggio diretto, tavolta crudo ma sempre accompagnato da un humor raffinato. #segnalibri #BarbaraVenturini

Segna-Libri: “1Q84”

Murakami Haruki “1Q84”(libro 1-2-3) Einaudi Una storia d’amore che viene da lontano, la scintilla come trasformazione che tocca l’universo intero, madri e figlie di un destino imprevedibile, scontri e fughe da genitori “potenti”, canali d’accesso per un altro mondo, sublimazioni ed energie che hanno del miracoloso. Vivere la vita con un pensiero costante, l’amore guida i protagonisti in un romanzo che racchiude diversi generi in sè, romantico, fantascientifico, psicologico, thriller. L’attenzione per gli stati interiori dei personaggi e la straordinaria bravura di Murakami vi terranno con il fiato sospeso fino alla fine. #segnalibri #ElisabettaFerragina

Segna-Libri: “Cari Mostri”

Stefano Benni "Cari Mostri" Feltrinelli Ed. Una raccolta di racconti che hanno come tema comune la nostra contemporaneità e tutte le paure che possono sorgere nella nostra psiche in relazione a ciò che quotidianamente viviamo, sentiamo, vediamo. I "mostri" di cui Benni parla sono parti di noi, i nostri peggiori impulsi e i nostri difetti più grandi, sia a livello individuale che come collettivo. Per questo, in fondo, non possono che essere "cari" e forse proprio per questo leggendo i racconti rimaniamo col fiato sospeso, ne vorremmo riscrivere il finale, vorremmo quel lieto fine che non arriva mai. #segnalibri #RacheleBindi

Riflessione sulla Libroterapia

La libroterapia è uno strumento, un medium, che permette di ascoltare e ascoltarsi, raccontare e raccontarsi: raccontare storie è, come spiega E.Polster, “una esperienza naturale”, un modo per esercitare la propria innata curiosità, che unisce “la sete di ascoltare” e “la naturale inclinazione a narrare, presente in ciascuno di noi”.(1) Personalmente, condivido il pensiero di E.Polster che sostiene che romanzo e terapia hanno in comune “un ampliamento di prospettiva”(2) e quella di E.Berthoud e S. Elderkin che scrivono: “A volte è la storia che ci affascina; a volte il ritmo della prosa che lavora sulla psiche, calmandola o stimolandola. A volte un pensiero o un atteggiamento suggeriti da

Copyright Rachele Bindi  © 2015

PROPRIETA' INTELLETTUALE

I contenuti di questo sito sono riproducibili esclusivamente citando l’autore e la fonte, includendo un link attivo diretto alla pagina dell’articolo, e solamente per fini non commerciali.

DISCLAIMER IMMAGINI

Quasi tutte le foto o immagini presenti attualmente nel sito (ove non diversamente indicato sulla foto stessa) sono situate su internet e costituite da materiale largamente diffuso e ritenuto di pubblico dominio. Su tali foto ed immagini il sito non detiene, quindi, alcun diritto d’autore e non è intenzione dell’autore del sito di appropriarsi indebitamente di immagini di proprietà altrui, pertanto, se detenete il copyright di qualsiasi foto, immagine o oggetto presente, oggi ed in futuro, su questo sito, o per qualsiasi problema riguardante il Diritto d’Autore, inviate subito una e-mail all’indirizzo info@rachelebindi.it indicando i vs. dati e le immagini in oggetto così che si possa risolvere rapidamente il problema (ad esempio, con l’inserimento, gratuito e permanente, del nome dell’autore), oppure rimuovere definitivamente la foto (o altro).

  • Facebook B&W